Mafalde Siciliane

30 minuti

medium

Per 4 Mafalde Siciliane

Tempi di lievitazione: 4 ore

Tempi di cottura: 20/25 minuti

L’odore che ha caratterizzato la mia infanzia è stato quello delle paste ricce (biscotti di mandorla) e del pane.

Abitavo al terzo piano di un palazzo, costruito dal mio papà, e al piano terra vi era un panificio!

Ricordo ancora il profumo buonissimo del pane caldo appena sfornato 😍 penso che anche questo abbia contribuito a far crescere la mia passione per la cucina!

Il panino che mangiavo spesso era proprio la Mafalda Siciliana. Un panino fatto di semola rimacinata, con la sua caratteristica forma di serpentina, un colore dorato e una pioggia di semi di sesamo (ovvero la Giuggiulena).

Fuori è croccante, ma dentro è una nuvola!

Pare che le sue origini siano arabe o almeno così lascia intendere per l’utilizzo del sesamo, ingrediente molto utilizzato dagli arabi.

Io posso raccontarti delle sue origini nelle mie mani e nella mia bocca 😂 , per me nacque alle elementari.

Ricordo quando le mangiavamo a scuola: il fruscio della carta in cui erano avvolte produceva già l’acquolina in bocca, man mano che toglievamo la carta si sprigionava un profumo che ci inebriava. Tutti i miei compagni lo addentavano, io no! Io ne spezzavo un tocchetto, si, lo spezzavo perché volevo sentire il suo “suono” e soprattutto in che punto della serpentina si rompesse!

Sempre particolare io 🤣

La Mafalda Siciliana sta bene con qualsiasi cosa, noi lo adoriamo con le panelle o la mortadella! Ma non ti nascondo che la inzuppo anche nel tè 🤣

Eccoti allora la ricetta e il procedimento delle “Mafalde Siciliane”, inoltre ho creato un brevissimo video su TikTok e lo trovi cliccando qui!

Se non hai TikTok lo trovi anche su Instagram e su Facebook ❤️

Spero di esserti stata utile ❤️


nessuna recensione

Ingredienti

Calcola ingredienti per:
8g lievito di birra fresco
275ml acqua
500g semola rimacinata
3g malto in polvere
15g strutto
9g sale
quanto basta semi di sesamo

Procedimento

1.

Monta la frusta a K. Puoi impastare anche a mano. Per prima cosa sciogli il lievito nell'acqua. Aggiungi la semola e il malto, impasta fino a che l'acqua verrà assorbita dalla semola. Aggiungi lo strutto e impasta. Quando l'impasto sarà tutto attaccato alla frusta puoi montare il gancio impastatore. Aggiungi il sale e impasta per 10 minuti, ovvero fino a che l'impasto non risulterà liscio ed elastico. A questo punto puoi lavorarlo tranquillamente sul piano e dargli forza facendo le pieghe a libro, ma quelle forti. Ovvero sbattilo sul piano come ti mostro nel video. Poi prendi un lembo esterno e portalo verso l'interno fino a completare un giro della pagnotta.
Segna come completato
2.

Capovolgi e chiudi pirlandolo. Metti in ciotola con panno umido, forno spento con luce accesa per circa due ore. Trascorso questo tempo dividilo in 4 panetti dello stesso peso e forma delle strisce lunghe circa 80/90 cm. Forma una serpentina e appoggia sopra al centro la parte finale della striscia, dando la sua tipica forma alla Mafalda. Passala nel sesamo e lascia lievitare per circa due ore in teglia su carta forno, sempre in forno spento con luce accesa.
Segna come completato
3.

Trascorso questo tempo riscalda il forno a 200°, una volta raggiunta questa temperatura inforna per circa 20/25 minuti con una ciotola piena di acqua. Lascia raffreddare. Noi questa volta le abbiamo mangiate così, con le panelle...e tu?
Segna come completato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.