Panelle Siciliane

Tempi di cottura: 2/3 minuti

Ma secondo te, potevo non parlarti delle “panelle siciliane” ? E’ uno dei miei piatti da street food siciliano preferiti, praticamente ci sono cresciuta a pane e panelle!! Pensa che alle scuole medie era la mia merenda delle h 11:00, veniva il “paninaro” fin dentro scuola a portarceli! Mi ricordano anche quando da piccola andavo a Palermo e non c’era volta che non mangiassi un bel panino con le panelle. Poi, per essere sicura che non tornasse il languore, chiedevo a papà di prenderne anche un vassoio a parte da mangiare una volta a casa. Se chiudo gli occhi ne sento ancora il sapore!

Le “panelle siciliane” sono frittelle di farina di ceci, quindi senza glutine, perfette per chi è intollerante. Sono fatte con ingredienti davvero semplici, ma il loro gusto è superlativo.

Sono perfette accompagnate all’aperitivo o per una bella serata tra amici o semplicemente da gustare dentro ad un panino. Di seguito troverai la ricetta e il tutorial per realizzare le tue “panelle siciliane” .


nessuna recensione

Ingredienti

Calcola ingredienti per:
500gr farina di ceci
1l acqua
quanto basta sale
quanto basta pepe nero
un pò prezzemolo (giusto per dare l'odore)
Per friggere
1l olio di semi

Procedimento

1.

Step 1

In una pentola capiente metti la farina di ceci, il sale e il pepe. Versa lentamente l’acqua mentre con una frusta sbatti velocemente per evitare la formazione di grumi fino a incorporarla tutta. Aggiungi il prezzemolo e accendi il fuoco lento, mescola di continuo per evitare che si attacchi al fondo e si bruci. Dopo 30 minuti di cottura il composto si staccherà dalle pareti e vuol dire che è pronto. Versalo subito in un contenitore per dare la forma dove raffredderà completamente. Puoi conservarlo anche in frigo e uscirlo nel momento in cui potrai friggere.
Segna come completato
2.

Step 2

Versa l’olio in una pentola e fallo riscaldare molto (se hai la friggitrice va bene sia elettrica che a gas). Taglia il composto a fette della forma che desideri dare (triangolo, rettangolo, cerchio, mezzaluna) con un coltello o un tagliapasta alto. Fai delle fettine dello spessore di 2,5 - 3 mm e “buttale” nell’olio bollente abbassando la fiamma quasi al minimo. Quando galleggeranno e saranno ben dorate tirale fuori con una schiumaiola, cerca di scolare l’olio il più possibile e mettile sulla carta assorbente per poi travasarle in un altro piatto. Condisci con limone e se preferisci un pizzico di sale e pepe, puoi mangiarle da sole o dentro al panino…pensami quando le mangi…
Segna come completato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.