Trofie al pesto genovese senza formaggi

10 minuti

super easy

1

Tempi di cottura: dipende dalla pasta che scegli

Il pesto genovese l’ho sempre adorato da bambina, anche se personalmente non amo l’odore del basilico. Ma con il pesto non lo sento perchè viene alleggerito dagli altri ingredienti. Inoltre non sempre potevo mangiarlo per via dei formaggi (nel caso in cui te lo fossi perso, sono intollerante al lattosio e non mangio nemmeno i formaggi).

Poi verso i 20 anni, un mio caro amico, Mauri, genovese, mi ha fatto crescere ancor di più questo amore per il pesto! Grazie a lui iniziai a farlo in modo differente, soprattutto omettendo i formaggi. Chi non li mangia apprezza senz’altro. Mentre a chi li mangia suggerisco di provare a mangiarlo anche così per gustare i sapori autenci degli altri ingredienti. I formaggi spesso coprono i sapori. Non ti resta che provare allora la ricetta delle “trofie al pesto genovese senza formaggi”.

Di seguito ricetta e mini tutorial per te.

 

*Gli ingredienti sono calcolati per una sola persona. In basso troverai un calcolatore e ti basterà inserire il numero di persone per cui dovrai preparare questo piatto per avere le giuste dosi 😉


nessuna recensione

Ingredienti

Calcola ingredienti per:
quanto basta olio evo
20foglie basilico (se usi il basilico con foglie piccole mettine il doppio)
10gr pinoli
20gr olio evo
1/4 aglio
1/2pizzico sale
1pizzico pepe nero
80gr trofie

Procedimento

1.

Lava il basilico e togli le foglie dal gambo. Asciugale con un pò di carta assorbente. Sbuccia l'aglio e inserisci tutti gli ingredienti in un tritatutto o nel bicchiere del frullatore ad immersione. Frulla per qualche minuto. Appena il pesto avrà una consistenza che ti piace ( se vuoi che sia granulosa o meno spetta a te deciderlo), sarà pronto. Un consiglio che ti do è quello di mettere le foglie di basilico sul fondo. Sarà più facile frullare!
Segna come completato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.