Pizza per fornetto G3 Ferrari

Tempi di maturazione: 24 ore

Tempi di lievitazione: 4/6 ore

Tempi di cottura: 15 minuti in teglia, 4 minuti fornetto

Sei d’accordo con me sul fatto che la pizza è in assoluto il cibo più buono che esista? Se hai cliccato su questa ricetta direi di si! La stavi cercando eh?

Eh lo so, ti capisco! Non hai idea di quanto abbia cercato anche io la ricetta perfetta per me. Ho girato ovunque, ma niente mi soddisfava veramente. Poi da quando ho acquistato il fornetto per pizza sono diventata quasi maniacale! Così decisi di fare delle prove finché non avrei trovato il giusto compromesso! Un grazie va anche ad un amico pizzaiolo Christian Gulizia, Siciliano che lavora in Danimarca, che mi ha dato consigli sulle dosi. Se vuoi puoi seguirlo cliccando qui, vedrai che acquolina 😂

La “pizza per  fornetto G3 Ferrari”  (ma puoi farla anche in teglia nel forno classico) che ti propongo oggi è fatta da un impasto con idratazione all’ 87 %, una lunga maturazione a temperatura controllata (in frigorifero) e 4/6 ore di lievitazione a temperatura ambiente (o in forno spento con luce accesa). Se sei alle prime armi non preoccuparti perché è semplice 😉

Il risultato è stato meraviglioso 🤩 una pizza leggera come una nuvola e croccante al punto giusto! Un gusto strepitoso!

A casa se dico “domani pizza” iniziano ad adularmi 😂 che ruffiani!!

Solo un avvertimento…non riuscirai più a mangiare la pizza in pizzeria, a meno che i pizzaioli siano davvero bravi!

Allora bando alle chiacchiere e iniziamo a lavorare!

Eccoti ricetta e tutorial per fare l’impasto fino alla cottura. Trovi tutto anche su video!

Ringrazio come sempre la Molitoria Molino S.Paolo per le farine splendide e Delizie D’Italia per i condimenti megagalattici che mi faranno perdere la testa 🤣

Vi riporto i link di tutto:

Se vuoi acquistare il fornetto G3 Ferrari Pizzeria Napoletana ad un prezzo molto conveniente puoi iscriverti al Gruppo Facebook cliccando qui

Farina pizza 

Salumi

Carciofini

Olive

Funghi

 


2.5 from 4 Reviews

Ingredienti

Calcola ingredienti per:
600gr farina forte 0 w330
60gr farina 00 (io ne uso una forte per pasticceria/rosticceria, ma va bene anche quella normale)
2 gr lievito di birra fresco
20gr olio evo
15gr sale
525gr acqua
quanto basta semola rimacinata (per spianare i panetti e infornarli)

Procedimento

1.

Procedimento

Monta la frusta foglia o K. Sciogli il lievito nell'acqua e aggiungi le farine. Impasta fino a che l'impasto assorbe bene tutta l'acqua ed è omogeneo. Staccalo dalle pareti della ciotola e aggiungi l'olio evo.
Segna come completato
2.

Incorda fino a che non lo vedi ben elastico, quindi per almeno 15 minuti. Infarina il piano di lavoro e versa l'impasto, spolverandolo di farina anche nella parte superiore. Procedi a fare la prima piega.
Segna come completato
3.

Fai la seconda piega e poi fai le stesse pieghe dagli altri due lembi. Copri con un panno. Dopo 15 minuti inizia a fare altre pieghe di forza. Prendi un lembo esterno e portalo verso il centro.
Segna come completato
4.

Operazione che ripeterai 5 volte. Forma una palla e metti in ciotola coperta benissimo con pellicola trasparente. Metti in frigorifero a maturare per 24 ore. Trascorso questo tempo tira fuori l'impasto dal frigorifero e lascialo riposare a temperatura ambiente, sempre con ciotola coperta, per un'ora. Infarina il piano di lavoro.
Segna come completato
5.

Versa l'impasto, avendo cura di non maltrattarlo, sul piano di lavoro. Se utilizzi il fornetto per pizza, dividilo in panetti da 220/250 gr. Mentre se devi farla in teglia grande rettangolare dividilo in panetti da 450 gr, teglia rotonda 350 gr. Ogni panetto verrà rinforzato con le 5 pieghe dall'esterno verso il centro e pirlato! La pirlatura è la fase di corretta chiusura della pallina del panetto. Dopo le pieghe, capovolgi il panetto e con le mani aperte fallo girare sul piano in senso antiorario, aiutandolo con la fine del palmo e del mignolo.
Segna come completato
6.

Fai questa operazione per almeno due volte. Poi in una ciotola infarinata metti il panetto a lievitare, coperto da pellicola trasparente per quattro ore.
Segna come completato
7.

Trascorso questo tempo il panetto sarà raddoppiato. Se usi il fornetto per pizza accendilo a temperatura 3. Se usi il forno normale e pizza in teglia usa la funzione pizza ( se ne è dotato) alla massima temperatura. Spolvera la semola rimacinata sul piano di lavoro e con le punte delle dita cerca di allargare dolcemente il panetto. Ti consiglio di farlo riposare 5 minuti appena arrivi a metà larghezza e di capovolgerlo quando lo devi ultimare. Bene...adesso non ti resta che condirla come più ti piace e infornarla. * Se usi il fornetto per pizza il mio consiglio è: - abbassa la temperatura a 2,5 quando inforni la pizza - spolvera di semola le palette con cui prenderai la pizza. - infornala inizialmente solo con salsa di pomodoro/polpa o pezzi di pomodorini per circa un minuto. - fai fare un giro completo su se stessa alla pizza per evitare che venga troppo cotta o bruciacchiata da un lato - aggiungi gli altri ingredienti mentre la pizza è in forno e cuoci per altri 3 minuti circa - la mozzarella aggiungila 40 secondi prima di sfornarla * Se usi il forno normale puoi condirla tutta ad esclusione della mozzarella, che metterai 5 minuti prima di sfornarla. Fai cuocere per circa 15 minuti.
Segna come completato

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.