Ciambellone simil camille, carote, arance e mandorle

Tempi di cottura: 40

Questo è un ciambellone di quelli fenomenali, mi ha conquistato da subito e non posso più farne a meno 😂.

Da una ricetta di Eliana Cardone, di Cartoon Cake Village, una mia carissima amica pasticcera e cake designer, eccovi il “ciambellone simil camille, carote, arance e mandorle”.

A casa siamo letteralmente impazziti per questo ciambellone buonissimo, così soffice e bello anche da vedere! Si scioglie in bocca!

Il suo sapore agrumato si sposa benissimo con le carote e le mandorle…devo dire che non riesco a descrivertelo perché mi lascia senza parole ad ogni morso!😅

Il segreto sta sempre nel montare bene le uova, fatto questo il tuo dolce sarà sempre una nuvola!

Adesso andiamo alla ricetta e al procedimento!


nessuna recensione

Ingredienti

Calcola ingredienti per:
334gr carote (pesale già pelate)
134gr succo di arancia
106gr olio di semi
266gr zucchero a velo
2buccia grattugiata arance
4 uova (a temperatura ambiente)
266gr farina 00
134gr farina di mandorle
24gr lievito per dolci
quanto basta essenza di vaniglia (o vanillina)

Procedimento

1.

Preriscalda il forno statico a 170°. Priva le carote della buccia e delle estremità e pesale. Tagliale e mettile nel tritatutto con olio e succo d'arancia per ottenere una purea. Se la purea dovesse essere ancora grossa prova con un frullatore ad immersione a dare un'altra frullata per renderla molto fine. In una ciotola monta bene le uova intere con la buccia di arancia e lo zucchero a velo. Appena il composto ha raggiunto la consistenza di una cremina, aggiungi la farina setacciata e monta, poi la farina di mandorle e monta, il lievito setacciato, l'essenza di vaniglia e un pizzico di sale e monta. Alla fine aggiungi la purea di carote. Rimescola e versa in uno stampo imburrato o trattato con lo staccante spray. Inforna per circa 40 minuti e fai la prova stecchino sempre prima di sfornare. Buon ciambellone ❤️
Segna come completato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.